fbpx

Idee su come posare il parquet

15 Apr 2019 | Posa

Come posare il parquet? La metodologia di posa del parquet è una scelta ovviamente estremamente importante  e le valutazioni da fare devono essere accorte e analizzate in tutti i suoi aspetti.

La scelta viene influenzata oltre che dall’aspetto estetico anche dal tipo di “geometria” che caratterizza l’ambiente: la posa “a correre” fa percepire la sensazione di aumento della lunghezza dell’ambiente così come una stanza fortemente irregolare non si sposa con forme geometriche troppo rigide come quella a “quadri”

Ma andiamo a vedere nel dettaglio.

metodi di posa del parquet

Posa a spina, italiana o francese

La posa del parquet a spina è una tipologia particolare che caratterizza molto l’ambiente in cui la si usa.

E’ buona consuetudine infatti utilizzare materiali di prima scelta evitando la presenza di nodi in quanto si corre il rischio di avere un risultato finale esteticamente “eccessivo” e “sovraccarico” di particolari.

Il metodo all’ italiana consiste nella posa di tavole di medie e piccole dimensioni poste tra di loro in perpendicolare con angolo di 45 gradi senza effettuare tagli sulle tavole mentre la francese presuppone un angolo di 45 o 60 gradi con la realizzazione di tagli sulla testa delle tavole; va da se, quindi, che il metodo alla francese abbia dei costi più onerosi di manodopera.

Generalmente tale sistema di posa è presente in ambienti di particolare pregio e di forte carattere.

metodi di posa del parquet

Fascia e Bindello

Un’alternativa alle pose classiche è la più elaborata “fascia e bindello”.

Tale metodologia consiste in posature geometricamente diverse sulla stessa superficie.

La parte centrale posata generalmente in diagonale o a spina viene interrotta per l’appunto da un bindello che lo raccorda con la fascia perimetrale posata in maniera differente, avremo quindi in definitiva tre diverse forme geometriche nella stessa posa.

Anche in questo caso il costo in termini di tempi e manodopera sono maggiori rispetto alle pose tradizionali.

metodi di posa del parquet

Posatura “a correre” con cassero regolare o irregolare

La posatura delle tavole viene definita “a correre” con cassero regolare quando le tavole, di medesima lunghezza e larghezza vengono disposte secondo un regolare disegno geometrico in cui le teste delle tavole corrispondano sempre in senso alternato mentre a cassero irregolare è quando le tavole non seguono disegni geometrici ma sono volutamente installate con differenti lunghezze creando un effetto asimmetrico originale.

Spesso viene usata un’irregolarità anche nella larghezza delle tavole alternando una fila di tavole più larghe a due di dimensioni più strette.

Posa a mosaico o quadri

E’ una posatura ultimamente non molto frequente ed è adatta esclusivamente a situazione di forte regolarità nella stanza in cui si installa; consiste nel posare dei listelli di legno fino ad ottenere un quadrato esatto e farlo seguire da un quadrato posto in modo perpendicolare al precedente.

In conclusione ci preme sottolineare che il tipo di posa è una scelta sia soggettiva, di gusto personale ma anche di tecnica e situazionale, deve sposarsi con l’ambiente e col tipo di abitazione in cui si confronta ma ha come di consueto un solo punto in comune imprescindibile: la professionalità e l’abilità del posatore.

Pin It on Pinterest

Share This