fbpx

Il parquet spazzolato è una tipologia di pavimento in legno oggi molto utilizzato soprattutto perché si abbina bene sia ad uno stile shabby che ad uno più contemporaneo e moderno.

Questa particolare finitura si ottiene mediante una lavorazione detta appunto spazzolatura che fa risaltare la ruvidezza e le venature del legno.

Il termine è molto in uso quando si parla di lavorazione da effettuare sui pavimenti in legno.

Nella classica attività di levigatura di un pavimento in legno si tende a perfezionare ciò che in natura è in realtà irregolare; proprio per questo motivo, l’effetto che si può avere a fine lavoro è certamente bello da vedere ma può lasciare un senso di plasticità e una mancanza di autenticità che, in qualche modo, non valorizza il legno, privandolo di quelle imperfezioni che fanno la differenza e lo rendono riconoscibile.

Naturalmente questa considerazione, su un parquet levigato, non sempre è vera in quanto è figlia dell’ambiente e quindi del contesto architettonico nel quale sarà posato. 

parquet spazzolato

Le caratteristiche del parquet spazzolato

La spazzolatura è una finitura realizzata con appositi strumenti che solcano ogni tavola del legno e intagliano le venature superficiali.

L’effetto che produce questa finitura è quello di un legno più vissuto, più caldo, meno perfetto quindi, spesso, più godibile ed attraente.

Per quanto riguarda i parquet prefiniti tale operazione avviene direttamente in fabbrica, attraverso un macchinario che determina il grado e la profondità della spazzolatura mentre, per quanto concerne il parquet tradizionale, la spazzolatura avviene direttamente in opera, appena prima che venga effettuata l’ultima finitura. 

I vantaggi di un parquet spazzolato sono molteplici. Oltre all’aspetto estetico c’è sicuramente la maggiore facilità nella gestione del pavimento in legno: il fatto di mantenerne un aspetto imperfetto facilità l’accettazione delle righe dovute all’usura e al calpestio, cosa impossibile da farsi con un pavimento liscio.

Ricordiamo inoltre che con la spazzolatura del legno si vanno a rimuovere le fibre morbide che, per natura, sono quelle più soggette ad ammaccature migliorandone quindi la resa nel tempo.

Quando scegliere il parquet spazzolato?

In realtà è una scelta prettamente estetica e funzionale. Chiaramente il parquet spazzolato si adatta perfettamente ad un ambiente rustico ma molti lo utilizzano anche come forte contrasto in ambienti moderni; inoltre al tatto è molto caratterizzante in quanto ricalca fortemente quell’autenticità e naturalezza propri del legno.

La pulizia del parquet spazzolato

Prima di procedere al lavaggio consigliamo di eseguire un’accurata aspirazione attraverso un’aspirapolvere dotato di spazzola per parquet cosi da poter asportare più facilmente lo sporco. Successivamente, utilizzando un panno in microfibra ben strizzato, si effettua il lavaggio, facendolo scorrere nel verso del lato lungo dei listelli cosi da evitare che si formino aloni e striature sul legno.

Prendi un appuntamento

Oltre 50 anni di esperienza a tua disposizione. Vienici a trovare, non vediamo l’ora di aiutarti.

Pin It on Pinterest

Share This