sostituzione listello parquet

Riparare il parquet significa sostituire la parte di pavimentazione in legno rovinata. Si tratta di un’operazione che presenta alcune criticità determinate da diversi fattori. Ecco come sostituire il parquet danneggiato con nuovi listelli.

Per quanto belli siano, i pavimenti in legno richiedono cura e piccole accortezze, sia durante che dopo l’installazione. Il legno, essendo un materiale vivo, risponde ai cambiamenti di temperatura e di umidità.

Un parquet rovinato può essere causato da molti fattori: tubature rotte, infiltrazioni nel sottofondo, degrado della finitura, problemi strutturali legati ad una cattiva installazione della barriera al vapore. 

Ognuno di questi aspetti può danneggiare in maniera irreversibile il parquet. Per risolvere il problema, è fondamentale capire la cause di un parquet gonfiato o di un parquet sollevato

Riparazione parquet: valuta l’entità del danno prima di intervenire

La riparazione del parquet parte da una valutazione del danno. Se si tratta di un guasto localizzato, dovuto ad un evento accidentale, come la rottura di una tubazione, si procede con la rimozione del parquet danneggiato per effetto dell’infiltrazione. Successivamente, prima di concludere con la sostituzione dei listelli del parquet, è importante analizzare la situazione del massetto sottostante.

Solo dopo aver risolto con efficacia il problema alla fonte, ed aver effettuato i controlli relativi all’umidità e alla solidità del supporto, si procede alla sostituzione parquet danneggiato.

Si deve tener conto che, appena dopo aver sostituito il parquet, non si avrà mai, a livello visivo, un uniformità di colore. Una volta carteggiato e verniciato, il nuovo parquet presenterà senz’altro una tonalità differente rispetto al vecchio. Questa differenza però è solo momentanea, con il passare del tempo lo scostamento si attenuerà fino ad omogeneizzarsi col resto della pavimentazione per effetto dell’ossidazione.

Sostituire una parte di parquet è una scelta che va valutata attentamente in quanto l’effetto estetico potrebbe non soddisfare le aspettative. Nel caso di parquet prefinito invece il risultato sarà immediatamente soddisfacente in quanto la sostituzione viene effettuata utilizzando gli stessi listelli che si hanno di scorta (in genere quando si acquista un parquet è consigliabile considerare qualche metro quadro in più rispetto alla planimetria della casa, in questo modo si hanno sempre a disposizione dei listelli “in più” da utilizzare all’occorrenza).

Parquet rovinato: le cause principali del danneggiamento

riparazione parquet

Come si è accennato sopra, la causa principale di un parquet rovinato risiede nell’umidità. La presenza di umidità in casa può derivare da diversi fattori:

  • Errata coibentazione dei muri che sono a contatto con il terreno (umidità di risalita);
  • Cattive pratiche domestiche e mancanza di ventilazione;
  • Listelli di parquet bagnati per lunghi periodi;
  • Problemi nel drenaggio del massetto;
  • Infiltrazioni provenienti dalle strutture esterne;
  • Perdite o rotture nelle tubazioni.

Oltre a queste cause accidentali e strutturali, il sollevamento del parquet può essere causato anche da una cattiva installazione che, nel lungo periodo, può compromettere la stabilità dell’intera struttura del pavimento in legno: 

  • Mancanza di una barriera vapore isolante;
  • Installazione impropria di pavimenti inchiodati (costruzione del sottofondo errata, inchiodatura inadeguata);
  • Contaminazione o separazione insufficiente o errata dell’adesivo e del sottofondo per pavimenti incollati;
  • Spazio di espansione lasciato attorno al perimetro della stanza che non è abbastanza grande. Il divario di espansione è una parte essenziale per la corretta installazione di pavimenti in legno. Quando viene installato il pavimento, è necessario ricordare che ogni tavola può espandersi quando aumenta l’umidità della stanza in maniera eccessiva.

Come sostituire il parquet in legno massello e prefinito

Le modalità di riparazione del parquet sono diverse e variano in base alla:

  • Tipologia (legno prefinito o legno massello massello);
  • Posa (incollata o flottante)  . 

Riparazione parquet prefinito incollato 

Nel caso di un pavimento in legno prefinito, con parquet incollato, è possibile intervenire facilmente rimuovendo con precisione il listello. Si parte dalla parte centrale dell’elemento compromesso e si ripulisce bene il sottofondo, lasciando liberi gli incastri. Gli incastri esistenti, non pregiudicano l’efficacia della riparazione: il nuovo elemento verrà prima incastrato e poi adagiato (incollandolo) anche sugli incastri esposti. 

sostituire il parquet in legno massello e prefinito

Riparazione parquet prefinito flottante

Chiaramente le problematiche sopra elencate non si presentano qualora si tratti di pavimento prefinito flottante. Poiché è fissato ad incastro, e senza l’utilizzo della colla, la sostituzione risulta molto più semplice. I singoli elementi possono essere smontati e riposizionati con rapidità.

Riparazione parquet tradizionale in legno massello

Analogamente a un pavimento prefinito incollato, anche con un parquet in legno massello è possibile intervenire sostituendola zona interessata dal danno.
Tuttavia, è richiesta maggiore lavorazione: diventa necessaria una nuova levigatura e finitura per l’intera stanza, per poter omogeneizzare la nuova parte installata con il resto del pavimento.  

Pin It on Pinterest

Share This