fbpx

Dopo aver scelto l’essenza del pavimento, è necessario definire la direzione della posa del parquetorizzontale o verticale?


Se sei arrivato sul nostro blog, sicuramente ti starai chiedendo perché è così fondamentale scegliere la direzione delle assi del pavimento.

La risposta è semplice: la posa influenzerà notevolmente l’aspetto generale di una stanza.

In questo articolo ti daremo alcuni consigli fondamentali per rendere le tue stanze uniche e confortevoli.

Posa verticale e orizzontale: quando fare una scelta piuttosto che l’altra

In generale, assicurati di posare il pavimento nella stessa direzione della fonte di luce principale di una stanza e in linea con l’ingresso utilizzato più di frequente. Se la camera ha più porte e finestre, scegli la direzione con l’installazione più semplice. 

Ecco tre pose per dare al tuo ambiente straordinari “effetti ottici”:

1- POSA ORIZZONTALE

Se stai installando il pavimento in una stanza stretta, ti consigliamo la posa orizzontale: in questo modo, la superficie apparirà molto più ampia, evitando così la sensazione di una camera piccola e chiusa. Un suggerimento in più che ti vogliamo dare è di evitate l’uso di colori scuri sia a terra che sulle pareti, perché faranno apparire l’ambiente ancora più stretto.

2 – POSA VERTICALE

Se stai installando il pavimento in una stanza corta, ti consigliamo invece una posa verticale, vale a dire perpendicolare rispetto alla porta di entrata, in modo da aggiungere un senso di profondità all’ambiente. In questo caso l’ideale è combinare un pavimento chiaro con pareti più scure, così da aggiungere ancora più complessità alla camera.

3 – POSA DIAGONALE

Per dare a una stanza molto piccola un forte senso di ampliamento con il minimo sforzo e con ridotti costi di materiale, si può scegliere di installare il pavimento in diagonale. È una posa che dà l’opportunità di giocare con le prospettive.  

Posa a correre o posa dritta accostata?

Una volta definita la direzione, dovrai scegliere anche la geometria. Ecco alcuni esempi:

Posa dritta accostata: la larghezza e la lunghezza delle assi è la medesima; ogni asse è affiancata a quella che la precede, componendo una fila che risulterà parallela sia alla successiva che alla precedente. È una tipologia di posa precisa e geometrica, che permette di esaltare le variazioni di colori naturali del legno.

Posa a correre: è la più utilizzata per il parquet, sia massello che prefinito, e consiste nel disporre i listoni sfalsandoli tra di loro in modo irregolare (es: 20-30-40cm).

Infine ci sono le pose a spina di pesce: italiana, ungherese o francese. Di questa posa ne abbiamo parlato in questo articolo del nostro blog.

Quale posa scegliere per i corridoi?

È possibile che, una volta decisa la direzione della posa nelle stanze, nei corridoi il pavimento sia perpendicolare alla loro lunghezza, “spezzando” così la linearità tra gli ambienti. In questo caso la direzione può essere modificata sotto il telaio della porta, lasciando o meno una fuga, a seconda che si tratti rispettivamente di un pavimento prefinito o in legno massello.

Possiamo dire che se si vuole dare l’impressione di uno spazio molto lungo sarà necessario posare il parquet in verticale, quindi parallelo al muro con la porta o finestra principale.

Viceversa, se si vuole dare larghezza ai tuoi ambienti, bilanciare i volumi e spezzare questo effetto di lunghezza, si dovrà posare il parquet perpendicolare alle pareti.

In conclusione: le tavole del parquet dovrebbero essere sempre posizionate in direzione della luce naturale che entra nelle stanze, in modo da dare il giusto risalto alle finiture del legno, mascherando allo stesso tempo le giunzioni e le irregolarità del materiale.

Se hai bisogno di maggiori informazioni su questo argomento ti invitiamo a contattarci compilando il forum qui in basso.

Sarai ricontatto entro un giorno lavorativo dal un nostro consulente specializzato.

  • Hidden
  • Titolare del trattamento dati è Menchinelli Legnami Srl, con sede in Via Copenaghen 40 Roma, nella persona del suo legale rappresentante pro tempore. I dati vengono trattati rispetto a quanto previsto dal regolamento UE n.679/2016 secondo i principi di correttezza, liceità, trasparenza con finalità legate ad attività promozionali. Il regolamento completo è disponibile a questa pagina Informativa Privacy
  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Pin It on Pinterest

Share This